Guida completa su Branding nel 2021

Branding: costruire un marchio coerente

Trova la mia agenzia

Ci vogliono 3 min. 100% gratuito1

HomeBranding & Posizionamento

La società dei consumi spinge i marchi ad adottare una forte personalità e a rendersi identificabili a colpo d'occhio dai consumatori. Infatti, attraverso il branding, un marchio attuerà diverse azioni intorno al marketing con un obiettivo: che i consumatori lo conservino più facilmente. Come si può fare? Tutte le risposte sono in questo articolo.

Cos'è il branding?

La definizione di branding

Il branding si riferisce a tutte le tecniche che aiutano a formare un'immagine favorevole della vostra azienda nella mente del pubblico. Qualunque sia la marca, ognuno si costruisce una certa immagine, ed è a questo punto che entrano in gioco elementi come la carta grafica, il nome, e più in generale l'universo della marca.

Inoltre, il numero di marchi è così grande oggi che è essenziale avere un'identità unica per distinguersi dagli altri. In definitiva, sembra difficile non lavorare su questi aspetti: è necessario che un'azienda adotti una politica di branding efficace.

Perché il personal branding?

Alla fine, la logica dell'approccio è semplice da capire: più si lavora sul posizionamento dell'azienda, più si riuscirà ad avvicinarsi al consumatore. Il branding permette quindi di essere vicini al consumatore e si inserisce perfettamente in una strategia di marketing più globale.

Photos gratuites de aider, campagne, collaboration

Che sia sui social network, attraverso una campagna pubblicitaria, su un sito web o in un articolo di un blog, un marchio deve essere in grado di estendere il suo universo per raggiungere i luoghi dove si trova il consumatore. Con il tempo, il marchio si assocerà a certi valori, a un particolare stile di espressione e a un certo design, tutti elementi che contribuiranno al posizionamento del marchio. Un buon design di branding dovrebbe risultare in un posizionamento fluido e positivo nella mente del consumatore.

Come definire un'identità di marca?

Elementi da prendere in considerazione

Un'identità è più che creare loghi e tradurre i nomi dei prodotti in qualsiasi lingua. Questo passo richiede cura e competenze in grafica, psicologia e comunicazione. Le aziende di maggior successo lo sanno. Per questo è essenziale rimanere in un processo di ricerca permanente. In questo modo, il tuo concetto può evolvere nel tempo e con i tuoi consumatori.

È essenziale creare un branding unico. Tuttavia, tutte le marche devono affrontare gli stessi problemi:

  • Trovare un nome, una carta grafica,
  • Lavorare sulla comunicazione del marchio,
  • Scegliete i vostri supporti fisici e virtuali,
  • Avere un piano di marketing del marchio a medio/lungo termine.

Trovare il giusto strumento e i giusti supporti

Photos gratuites de annonces, architecture, bâtiments

Esistono molti supporti per lavorare sul tuo branding. Naturalmente, reti come LinkedIn e YouTube sono le prime a venire in mente, dato che il primo è rivolto ai professionisti e il secondo è il sito di video online più popolare per le aziende per promuovere prodotti e servizi ai consumatori. Tuttavia, anche altri tipi di media non dovrebbero essere trascurati:

  • Biglietti da visita,
  • La carta intestata,
  • Gli opuscoli di presentazione,
  • Presentazioni digitali come PowerPoint,
  • Derivati,
  • Reti sociali,
  • Inserti pubblicitari,
  • Investimenti del prodotto,
  • Messaggi sul blog,
  • Pubblicazioni sui social network,
  • Storie sui social network,
  • Livestreams,
  • Pubblicazioni su un sito web partner.

Tutto dipende dalla gestione della tua campagna e dai consumatori a cui ti rivolgi. Se alcuni non sono lettori appassionati, i post sul blog possono essere fuori questione. Al contrario, dovrai lavorare sul titolo del tuo contenuto, la sua struttura e offrire un valore aggiunto ai tuoi consumatori. Una guida alle buone pratiche, un'enciclopedia con informazioni aggiornate, definizioni per parole specifiche: tutto questo può far parte di un approccio in cui la marca aiuta il consumatore, in modo da poter poi attirare i suoi favori.

La scelta di uno strumento è già meno ovvia poiché dipende da come si vuole trasmettere il proprio messaggio. Non esiste una soluzione preconfezionata per creare un buon branding. Tuttavia, troviamo spesso gli stessi nomi tra i professionisti del settore:

  • Photoshop e inDesign per la creazione della vostra identità visiva,
  • Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, TikTok e Snapchat per i social network,
  • Hootsuite per gestire centralmente le vostre reti sociali,
  • Mailchimp per organizzare campagne email,
  • Videogiochi come Fortnite per creare un'operazione di branding interattivo.

Tutto ciò che può rafforzare la vostra identità di marca, lavorare sulla vostra immagine di marca e rendere più facile il marchio della vostra azienda al consumatore è buono da prendere.

Come creare una forte identità di marca?

L'identità visiva

Il tema della creazione di un'identità visiva è tutt'altro che banale, dato che servirà da bandiera per il vostro marchio in tutte le sue operazioni di comunicazione. Questo passo è molto importante nella tua strategia di branding e si rivelerà decisivo per il marketing, specialmente quando organizzerai una campagna pubblicitaria.

Questo lavoro inizia con una ricerca approfondita del significato dietro le varie tecniche di progettazione grafica. Infatti, i colori, le forme e la loro disposizione sono tutti aspetti che trasmettono un messaggio conscio o inconscio nella mente del consumatore. Le agenzie specializzate sono abituate a trattare questo tipo di problemi, quindi potete affidare questo lavoro a dei professionisti. Un altro vantaggio di usare un'agenzia è che ti solleva da un sacco di lavoro e ti garantisce un risultato che soddisfa le tue aspettative.

Gli elementi da produrre in priorità

Visivamente, i seguenti elementi sono della massima importanza:

  • Il tuo logo,
  • Il nome dell'azienda e la sua tipografia,
  • I colori del logo,
  • Lo stile grafico dei supporti della marca.

Per lavorare su di essi, puoi chiamare un grafico che si occuperà della loro produzione e che potrà fornirti dei suggerimenti in linea con i valori del tuo marchio. Ancora una volta, questo passo è cruciale perché contribuisce allo sviluppo dell'immagine del tuo marchio.

L'identità testuale

A complemento di un'identità visiva di qualità, la parte testuale del branding si basa tanto sul contenuto quanto sulla forma per far arrivare i vostri messaggi ai vostri consumatori target. In questa sezione troverete i seguenti elementi. Anche qui, saranno essenziali nella vostra strategia di marketing del marchio:

  • Il nome,
  • Le parole chiave da usare,
  • Giri di frase nel tuo contenuto editoriale.

Creando una carta editoriale, ti assicuri che tutti coloro che dovranno lavorare con il tuo marchio lo faranno con una sola voce.

Il design visivo è importante per l'immagine del tuo marchio. Lo troverete sul vostro sito web o nelle vostre operazioni di comunicazione. Allo stesso modo, il modo in cui scrivi il tuo contenuto può renderti identificabile in un istante in poche parole. La forza del branding sta proprio qui, nel fatto che ci si distingue qualunque sia il mezzo.

Come creare un'immagine di marca?

Adottare la giusta strategia di branding

Naturalmente, non basta postare da capo a piedi per stabilire la vostra identità di marca e lavorare sul vostro brand marketing. L'immagine del tuo marchio, oltre al tuo pensiero a monte, dipenderà anche dalle azioni che farai per raggiungere il tuo obiettivo. Se il tuo piano non segue una certa logica, le tue azioni non avranno mai l'effetto desiderato.

Anche qui, un'agenzia può aiutarvi a trovare la strategia giusta in base agli obiettivi che volete raggiungere. Può anche servire come guida per i vostri team per affrontare le questioni relative all' identità del vostro marchio.

Definire gli obiettivi rilevanti

Una buona strategia di personal branding implica la definizione di un obiettivo da raggiungere. Come vuoi essere percepito dal tuo target? Hai un'identità forte che non piacerà a tutti, o il tuo nome deve entrare in risonanza con il maggior numero di persone possibile? Chi vuoi raggiungere a lungo termine? Per chi è il tuo universo ? Come sono già posizionati gli altri concorrenti nel suo settore?

Il nostro articolo è, ovviamente, una delle tante risorse che troverete quando cercate questo argomento. Affidatevi a un sito web solido con buone referenze per la gestione dei vostri marchi.

Capire il funzionamento della mente del consumatore

I marchi che cercano di entrare in un approccio di prossimità devono capire cosa si aspetta il consumatore. A cosa è aperta o chiusa la loro mente? È sensibile a certi argomenti: ambiente, politica, salute, economia? Preferiscono una comunicazione regolare, meno frequente e più intensa? Quanto è disposto a lasciare un segno nella sua vita come individuo?

Affrontando questi diversi argomenti, capirete meglio come avvicinarvi al vostro obiettivo. A seconda di criteri come l'età, la professione, il background familiare e il livello di istruzione, i vostri consumatori non saranno nello stesso posto allo stesso tempo. Per esempio, un utente piuttosto giovane e abituato a consumare video sarà certamente più ricettivo a un tuo video che a un articolo documentato. Una semplice ricerca può darvi accesso alle statistiche sull'argomento. Probabilmente dovreste trovare un sito web specializzato sull'argomento.

Cos'è il brand naming?

Scegli il tuo nome

La scelta del nome del tuo marchio è un passo importante nella creazione della tua identità. Per farlo, dovrete essere creativi ma anche posizionarvi in modo intelligente in relazione alla vostra identità. Questa parte del branding è complessa. La natura stessa dell'esercizio rende il processo delicato: scegliere un nome che rifletta ciò che la vostra azienda fa, i valori che promuove e che sia facile da ricordare.

Un altro punto di vigilanza riguarda l'uso. Il tuo marchio può essere usato su Internet? Comprando un nome di dominio, per esempio? Assicurati che il nome di dominio sia disponibile per diverse estensioni prima di fare l'acquisto e registrare il tuo marchio.

Prima di scegliere un nome, il tempo di ricerca dovrebbe essere dedicato a tre aspetti fondamentali di :

  • Raccogliete dati sul vostro obiettivo,
  • Definisci la tua identità di marca,
  • Capire il posizionamento dei vostri concorrenti.

Un nome non dovrebbe essere scelto prima di sapere a chi è rivolto e cosa dovrebbe evocare. Al contrario, avrete un'idea migliore di ciò che state cercando sapendo a chi deve parlare il marchio e cosa deve evocare.

Tipi di nomi

I nomi dei marchi si dividono in quattro diverse categorie. Tutti hanno i loro vantaggi e svantaggi.

Nomi descrittivi

Questi nomi risuonano immediatamente, perché dicono cosa fa o cos'è l'azienda. Burger King è un buon esempio perché è immediatamente ovvio che si tratta di un'azienda che offre hamburger. Altri esempi come PayPal sono evocativi. Nel caso di questo servizio, si tratta di un sistema di pagamento. Microsoft, contrazione di microcomputer e software, evoca inevitabilmente l'informatica.

Tra i vantaggi, noteremo la facilità con cui questi marchi parlano alle persone, anche senza conoscerle. Attenzione però, non è possibile registrare una parola nel linguaggio quotidiano. Infatti, una profumeria che vuole registrare il marchio "Les Parfums" non potrebbe farlo. Allo stesso modo, aggettivi elogiativi come "Super", "Plus" o "Extra" non possono essere registrati. Infine, una denominazione d'origine controllata come "Bordeaux" per un vino non può essere registrata.

Nomi abbreviati

DHL, KFC, HP, IBM o UPS sono tra le marche che hanno optato per un acronimo. Questo non impedisce loro di essere popolari e di trovare il loro pubblico, pur avendo un nome facile da usare. In effetti, UPS è un nome molto più semplice da pronunciare di United Parcel Service.

Facile da pronunciare e da ricordare, l'acronimo è anche molto semplice da archiviare. Sfortunatamente, ha un grande svantaggio: la mancanza di personalità. Questi nomi non significano nulla perché sono solo gruppi di lettere. Non hanno un significato particolare. Quindi, associarli ai valori nella mente del consumatore richiede tempo e denaro.

Nomi inventati

È una strategia a doppio taglio quella di scegliere un nome inventato di sana pianta. Questi tipi di nomi sono specificamente progettati per rappresentare un marchio e trasmettere una sensazione particolare.

Ai clienti piace usare questi nomi, ma è necessario un enorme budget di comunicazione per riuscire a far entrare il marchio nella memoria delle persone, ma anche nel linguaggio quotidiano. Come gli acronimi, i marchi inventati non hanno un significato particolare. Questo non impedisce loro di evocare certe cose ai consumatori attraverso il suono e la pronuncia.

Nomi esperienziali

Questi sono di gran lunga i nomi di maggior impatto. Apple, Virgin, Caterpillar e Oracle sono buoni esempi.

Più che nomi, sono veri e propri slogan che generano immediatamente aspettative o desideri nei consumatori.

La cosa più complicata con questo tipo di nomi è associare l'idea di esperienza al nome del marchio. La scelta del nome è importante, altrimenti il marchio perderà la sua attrattiva, ma non è tutto. L'identità visiva e il piano di comunicazione intorno a questi nomi giocano un ruolo importante nella percezione del marchio da parte dei consumatori.

Come fare un buon branding?

Crea la tua strategia di branding

Questo articolo non sarebbe completo senza un piano d'azione per costruire la propria strategia di branding. Vi suggeriamo di seguire i seguenti passi fino alla fine del processo di creazione.

Raccogliere tutti gli elementi utili

Può sembrare allettante considerare una strategia senza le risorse necessarie e con un futuro ipotetico in mente. Tenete presente che la creazione di un marchio è un processo a lungo termine che deve essere portato avanti con la piena conoscenza delle informazioni necessarie. Quindi, assicuratevi di avere quanto segue prima di iniziare:

  • Dati sul tuo obiettivo: chi è? Qual è la sua occupazione, lo stipendio, il ritmo di lavoro? Quali sono le loro passioni o i loro sogni? Dove va in vacanza? Come gestisce il suo budget? Quali marche fanno già parte della sua vita quotidiana? Visita qualche sito fisico o internet particolare? Qual è la sua struttura familiare?
  • I tuoi obiettivi: se sai cosa vogliono i tuoi clienti, puoi definire degli obiettivi che tutti i tuoi dipendenti dovranno seguire. La vostra strategia non avrà l'effetto desiderato senza una visione e un approccio comune se non passate attraverso questo passo.

Definire la missione

Perché offrite il vostro prodotto o servizio? Cosa vuoi realizzare? La vostra missione dovrebbe essere riassunta in una frase chiara. Se sei un lavoratore autonomo, non si tratta di flessibilità di orario o di potere decisionale. Guarda la tua missione con simpatia e chiediti cosa puoi portare agli altri per realizzare la tua visione. Pensate in grande e non mancate di ambizione. Che tu voglia fare soldi, facilitare la vita dei tuoi clienti, lottare contro un fenomeno su larga scala o semplicemente innovare per curiosità e spingere i limiti esistenti, tutte le ragioni sono valide se hanno un significato più ampio della tua sola persona.

I consumatori non vengono ingannati. Enfatizzare troppo la vostra missione, i vostri impegni e la vostra visione non li farà sentire sicuri. Sta a voi essere onesti nel vostro approccio e parlare di ciò che conoscete e padroneggiate.

Definisci la natura dei tuoi valori fondamentali

Questi valori saranno al centro di tutte le vostre azioni future. Si tratta di ciò che si cerca e delle cose per cui si combatte. Se comunicate intorno a questi aspetti, attirate tutti coloro che condividono i vostri valori. Questo significa che non potrete accontentare tutti, ma coloro che si uniranno a voi condivideranno la vostra visione.

I vostri valori guideranno anche le vostre scelte in certe situazioni in cui sono possibili più risultati. Come prendere certe decisioni, quale strada prendere o, al contrario, quale strada abbandonare, sono tutti elementi che i vostri valori fondamentali determineranno. Un semplice esempio con il marchio Google. Noto per la semplicità del suo motore di ricerca, non avrebbe senso per Google associare il suo marchio a un servizio troppo complicato o specializzato. L'azienda mira a offrire servizi semplici con un design pulito e intuitivo. Questa semplicità fa parte dei valori di Google, e tutti gli strumenti prodotti da questa azienda condividono la stessa filosofia. Quindi dovrete adottare dei valori che abbiano un senso nel vostro approccio, e di nuovo, non a tutti piaceranno. È anche ciò che vi renderà unici.

Differenziarsi dai concorrenti implica l'identificazione dei tuoi punti di forza e delle tue motivazioni per determinare il valore che porti al tuo lavoro. Oltre alla teoria, è usando esempi concreti che darete credibilità al vostro marchio. In termini concreti, come metti in azione i tuoi valori? Questa domanda dovrebbe portare a una risposta semplice, sorprendente e indiscutibile. Naturalmente, se hai a che fare con i consumatori, vorrai essere sincero, onesto e garantire un certo livello di servizio. Senza cadere nella caricatura, cerca di rimanere modesto e onesto.

Mostra un po' di personalità

Pensate al vostro marchio come a una persona. Come vorresti che si comportasse?

Non si tratta tanto di disegnare una mascotte quanto di stabilire un comportamento per il tuo marchio. Pensa al suo carattere, ai suoi stati d'animo, a ciò che le piace o non le piace e a come reagisce in certe situazioni. Questo vi permetterà di definire il tono che userete e la vostra linea editoriale nelle vostre operazioni di marketing. Usa aggettivi umani per descrivere il tuo marchio.

Tempo per il branding

Sei pronto a creare la tua carta grafica con un logo e dei supporti. Questa fase creativa contiene anche una parte di psicologia nella scelta dei vostri colori e nel design del vostro logo. Ora sei pronto a usare il tuo marchio.

Usare un'agenzia di branding

Se tutti questi passi vi sembrano difficili, ci sono agenzie pronte ad aiutarvi. Non esitate a chiedere loro aiuto, anche se avete già iniziato a lavorare sull'argomento.

Alcune realizzazioni che potrebbe ispirarti

Una deliziosa selezione delle ultime creazioni delle nostre agenzie

0.0047%
0.0047%Da AlmapBBDOAbbigliamento e accessori
0.0053%
0.0053%Da AlmapBBDOAbbigliamento e accessori
Organisch zichtbaar worden met de juiste strategie
Organisch zichtbaar worden met de juiste strategieDa Scherp OnlineCommercio al dettaglio
100% hoger scoren dan onze target ROAS
100% hoger scoren dan onze target ROASDa Scherp OnlineBeni di lusso & dei gioielli
iMeelZ Mejores Blogs de Marketing Digital (IEBS)
iMeelZ Mejores Blogs de Marketing Digital (IEBS)Da iMeelZEducazione
100 Million Viewers on YouTube Channel Event
100 Million Viewers on YouTube Channel EventDa JESO MEDIAMedia

Migliaia di aziende utilizzano Sortlist

YamahaSony musicBridgestoneEniCoca colaUnicefWwfQ8BbcHasbroStihl

Altri argomenti che potrebbero interessarti

Pubbliche Relazioni (PR)CopywritingApplicazione MobileCreazione di siti webFotografiaPubblicitàStrategia di contenutoErgonomia (UX/UI)Strategia digitaleFilmMotion DesignGraphic DesignApplicazione webSocial MediaE-Commerce3DPubblicità onlineE-mailingSEOEventoGamingConsulenza datiInnovazioneWeb analytics/Big dataMedia Planning

Scopri le migliori Branding & Posizionamento agenzie in Italia

Non c'è niente di peggio che non trovare quello che ti serve. Questo non succederà su Sortlist. Dalle grandi città ai piccoli paesi, abbiamo più di 80.000 agenzie in tutto il mondo.

Vedi Branding & Posizionamento agenzie

Lavori in un'agenzia?

Unisciti alla più grande comunità di esperti

Unisciti a noi ora
Iscriviti a Sortlist come agenzia

Scegli Sortlist per il tuo prossimo progetto!

Semplifica il tuo processo di ricerca e trova l'agenzia fatta per te.

Trova la mia agenzia
Sfoglia la lista delle agenzie Sortlist