Come costruire un e-commerce nel 2021?

Tutto su e-commerce

Trova la mia agenzia

Ci vogliono 3 min. 100% gratuito

HomeE-Commerce

Il commercio elettronico, noto anche come e-commerce o vendite online, sta vivendo un boom notevole. I progressi di Internet e della tecnologia informatica hanno fatto del commercio elettronico il nucleo dello sviluppo del marketing di oggi e di domani. Scopri come funziona, i suoi vantaggi e i diversi tipi di business online.

Impara come creare un negozio online. L'e-commerce è un'enorme opportunità: la sua accessibilità e le sue possibilità lo rendono il trampolino di lancio per gli imprenditori di tutto il mondo. L'e-commerce è l'opzione preferita per il marketing internazionale.

Scopri le opportunità professionali del commercio elettronico. Le vendite su Internet sono una porta aperta verso settori promettenti. In breve, scoprite come funziona, i suoi vantaggi e le sue sfide.

Cos'è il commercio elettronico?

Definizione semplice: il termine "e-commerce" è il nome dato al commercio online nel vocabolario di marketing. Corrisponde a tutti gli scambi di servizi, prodotti e informazioni tra un acquirente e un venditore in tutto il mondo, realizzati online grazie alla tecnologia dell'informazione.

Internet è il principale intermediario di questi scambi. L'accessibilità universale delle sue reti ha permesso all'e-commerce di fiorire negli ultimi decenni.

Come funziona l'e-commerce?

Le società di e-commerce hanno ciascuna un sito web che ospita i loro servizi. I motori di ricerca sono un modo veloce ed efficiente per trovare i negozi online che corrispondono alla tua richiesta, sulla base di parole chiave.

Il sito è rappresentativo dell'azienda: un buon sito di vendita per corrispondenza ha un'estetica e delle funzionalità in linea con i prodotti offerti. I prodotti sono offerti sotto forma di un catalogo, diviso in diverse sezioni quando è ergonomico. Spesso troverete anche una barra di ricerca o un sistema di filtri per trovare più rapidamente quello che state cercando.

Evidenziare i prodotti e i prezzi

I prodotti sono generalmente presentati con un'immagine e/o una descrizione così come i prezzi. Questi due elementi sono cruciali, perché permettono al cliente di vedere il prodotto dal suo schermo. Così, più sono ricchi, vari e completi, più il cliente potrà sapere se il prodotto gli corrisponde.

Un carrello virtuale è spesso disponibile per permettere al cliente di selezionare diversi articoli prima di fare un acquisto. Infine, il sistema di pagamento online, con carta di credito o tramite servizi dedicati, deve necessariamente essere sicuro per rassicurare il cliente.

In generale, si stabilisce una comunicazione tra il cliente e il sito del venditore. Si concretizza con l'invio di una fattura digitale, il monitoraggio dell'ordine, l'accesso a un rimborso se necessario, ecc.

Inviare una fattura

È anche molto comune che un sito di venditori ti proponga di creare un account. Totalmente gratuito, è spesso obbligatorio fare un acquisto. Può anche permetterti di beneficiare di vantaggi o di essere aggiornato sulle ultime novità del catalogo dell'azienda. Questa tecnica di marketing aiuta a stabilizzare le vendite e a fidelizzare i clienti.

Qual è la differenza tra ecommerce ed e-business?

A volte c'è confusione tra il commercio elettronico e l'e-business. La differenza è bella e buona.

Infatti, il concetto di e-business si riferisce a tutte le tecnologie dell'informazione e della comunicazione utilizzate per creare valore. Per estensione, queste tecnologie permettono di gestire un business online. Per quanto riguarda il commercio elettronico, si riferisce a questo commercio: è in un certo senso l'oggetto dell'e-business.

La relazione tra i due concetti

Così, l'e-commerce fa parte dell'e-business, non il contrario. L'e-business riguarda qualsiasi attività commerciale elettronica. Il suo obiettivo è quello di creare valore: comprende qualsiasi processo informatico intrapreso a questo scopo.

L'e-business assume quindi molte forme diverse. Tra questi: la gestione dell'inventario, l'integrazione di sistemi ottimizzati, le relazioni con i fornitori o i partner, ecc.

L'e-business richiede quindi una grande varietà di competenze, tutte legate al commercio elettronico, ma non necessariamente alla vendita a distanza.

Attenzione però: l'e-commerce comporta anche attività parallele alla vendita. Corrisponde a tutti gli scambi tra il commerciante e il consumatore: preventivi online, consigli, aggiornamento dei livelli di stock, procedure di pagamento online, follow-up della consegna e servizio post-vendita.

Uno spettro di attività che si estende

Mentre questi due termini erano originariamente quasi sinonimi, nel corso degli anni hanno avuto la tendenza a distaccarsi sempre più l'uno dall'altro. La differenza è particolarmente evidente nel mercato del lavoro: il mondo degli affari sta declinando sempre più responsabilità specifiche per i suoi dipendenti, e quindi molti di loro fanno e-business senza essere direttamente legati alla vendita per corrispondenza.

In breve, l'e-business si sta evolvendo rapidamente, poiché deve adattarsi alle innovazioni della tecnologia dell'informazione e della comunicazione, così come ai progressi dell'informatica e del commercio. Si tratta quindi di un settore professionale in costante metamorfosi. È anche ciò che lo rende un settore del futuro.

In che modo l'e-commerce sta cambiando le abitudini di acquisto dei consumatori?

L'e-commerce è sempre più diffuso: dai piccoli negozi alle grandi aziende, è sempre più importante mantenere un e-commerce per rimanere competitivi.

Questa evoluzione segue il graduale adattamento dei consumatori al supporto informatico e allo shopping online.

Perché ci sono sempre più consumatori online?

Una delle caratteristiche principali del commercio elettronico è che il mercato sta esplodendo. Il suo sistema sta rivoluzionando il modo di fare affari e, in effetti, le abitudini dei consumatori e i servizi commerciali.

È un circolo virtuoso. Con l'avanzare delle tecnologie informatiche e di comunicazione, le aziende sono in grado di fornire servizi di vendita più veloci, più efficienti e meno costosi. Più le imprese si sviluppano online, più i consumatori troveranno attraente comprare su Internet. Una domanda più forte porta a uno sforzo maggiore nello sviluppo delle tecnologie e a offerte più ricche da parte delle imprese.

Vendita a distanza da parte dei principali attori del mercato

Questo boom è guidato in particolare dai giganti della grande distribuzione: Amazon, Fnac, eBay, Le Bon Coin, AliExpress, ecc. Queste aziende stanno costruendo la loro fortuna sulla distribuzione online. Aiutano anche a finanziare progetti tecnologici, informatici e di sviluppo economico.

Più recentemente, la pandemia di Covid-19 ha permesso al commercio online di esplodere ulteriormente. Le misure di contenimento hanno costretto i consumatori a interessarsi alle vendite online. Molti punti vendita fisici dovevano essere temporaneamente chiusi, se non limitati a un numero ristretto di clienti o a un tempo limitato nel negozio.

I clienti stanno cambiando le loro abitudini

Di conseguenza, milioni di consumatori non ancora abituati allo shopping online hanno dovuto adattare le loro esigenze alle circostanze. Questo ha portato ad una notevole accelerazione nello sviluppo del commercio elettronico.

Molti utenti, anche quando le misure vengono allentate, continuano a mantenere le abitudini di acquisto online, poiché si sono resi conto dei benefici e hanno sviluppato nuove abitudini.

Così, i cyber-consumatori stanno diventando sempre più numerosi grazie allo sviluppo della tecnologia dell'informazione e all'adattamento del commercio a Internet. L'attuale situazione sanitaria sta accelerando la crescita del commercio elettronico.

Perché preferire l'e-commerce alla vendita al dettaglio?

Originariamente, il commercio elettronico è stato concepito come un modo alternativo di offrire prodotti o servizi agli utenti. Tuttavia, lo sviluppo della tecnologia dell'informazione e di Internet hanno permesso di estendere la gamma di funzionalità. Oggi, l'e-commerce non è più semplicemente un mezzo per completare le vendite al dettaglio, ma un mezzo per sostituirle.

Tuttavia, questa sostituzione è visibile in alcuni mercati più che in altri. Per esempio, la grande maggioranza dei consumatori preferisce comprare i propri vestiti in un negozio fisico. Un altro mercato che è piuttosto ostile al commercio elettronico è il cibo. In effetti, i clienti preferiscono il commercio al dettaglio per i prodotti che hanno più probabilità di avere difetti di produzione, per evitare di ritrovarsi con una maglietta bucata e una mela marcia consegnata a casa.

Le specificità dello shopping nei siti di vendita al dettaglio

I clienti sono anche raffreddati dall'acquisto di un prodotto troppo caro su Internet. Alcuni mercati, come quello automobilistico o, peggio, quello immobiliare, stanno facendo pochi progressi nel campo delle vendite online. Tuttavia, Internet aumenta notevolmente la loro visibilità e permette loro di presentare facilmente il loro catalogo.

Al contrario, i prodotti che possono essere riprodotti in modo identico fanno una migliore impressione nell'e-commerce. Tra questi: prodotti elettronici, materiali per utensili, decorazioni, forniture per ufficio, ecc.

Molti servizi stanno anche beneficiando dell'ascesa di Internet e della sua comunicazione semplificata. Per esempio, i campi della formazione online, l'affitto di auto, appartamenti o camere d'albergo

Prodotti poco comuni o difficili da trovare, edizioni limitate e prodotti offerti in vendita solo in alcuni paesi stanno anche beneficiando dell'ascesa di Internet.

Innovazione nella transazione di beni

In secondo luogo, il commercio elettronico permette alle innovazioni di fiorire. Le startup di tutto il mondo stanno usando i progressi di Internet per promuovere le loro idee.

Internet permette la creazione di sistemi di baratto o di rivendita tra consumatori. Questa rivoluzione sta attirando molti clienti perché offre opportunità senza precedenti. Aziende come Vinted o Momox offrono un servizio di scambio da consumatore a consumatore.

Perché fare affari online?

L'e-commerce offre molte possibilità e libera da altrettanti vincoli. Come azienda, è diventato quasi essenziale mantenere almeno una parte del proprio business online per rimanere competitivi.

Quali sono i vantaggi dell'e-commerce per gli imprenditori?

L'e-commerce ha rivoluzionato il marketing perché vendere online lo rende più facile e veloce.

Già un e-commerce è accessibile e visibile a molti più utenti. Infatti, scollegate da un punto di vendita fisico specifico, le imprese online sono accessibili da qualsiasi luogo, a condizione che la qualità della connessione Internet lo permetta. Questo permette al cliente di accedervi molto rapidamente, senza dover viaggiare.

L'e-commerce è anche finanziariamente strategico perché riduce i costi di mantenimento della tua attività. Non ha bisogno di personale, eccetto gli specialisti di computer per assicurare il suo sviluppo e la sua manutenzione. Gli scambi sono automatizzati e i costi di produzione sono ridotti.

Meno limiti per i clienti dell'e-commerce

Si noti anche che l'assenza di personale permette di liberare gli orari: i negozi online sono aperti 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. Questo permette di ottimizzare al massimo i periodi di vendita.

Un negozio online è virtuale: non ha limiti spaziali. Ciò significa che non avrete più alcun limite sul numero di prodotti esposti o sul numero di clienti simultanei. La logistica è cambiata: il tuo limite di produzione e la capacità del tuo server web saranno i nuovi limiti del tuo negozio.

L'e-commerce permette una maggiore personalizzazione di prodotti specifici. Per esempio, maglie da calcio su cui il cliente può scegliere il suo numero e far scorrere il suo nome. L'e-commerce è quindi un modo per adattare al meglio i prodotti personalizzabili alle richieste dei clienti.

In breve, aprire un negozio online offre visibilità ai clienti di tutto il mondo, molto più numerosi, in qualsiasi momento e tutto per meno.

Quali sono gli svantaggi del commercio elettronico?

Purtroppo, ci sono alcune contropartite per questi vantaggi rivoluzionari.

Per cominciare, capite che creare e gestire un sito web non è affatto lo stesso compito di gestire un business. Sono due processi strettamente correlati nella progettazione di un business online, ma ognuno richiede competenze specifiche.

Per esempio, progettare un negozio online richiede competenze informatiche e di sviluppo web avanzate. Probabilmente avrete bisogno di chiamare uno o più esperti in questo campo.

Il fattore umano scompare

In secondo luogo, il commercio elettronico fa sparire l'aspetto umano della vendita. Molti clienti preferiscono andare in un negozio fisico per avere un parere esperto faccia a faccia. I negozi fisici permettono anche di vedere effettivamente i prodotti, e a volte anche di toccarli o provarli. Tutti questi elementi permettono al cliente di avere più fiducia nel prodotto.

D'altra parte, il commercio online è talvolta temuto per le sue scappatoie, truffe o malintesi che può creare. Dovrai quindi assicurarti che il tuo negozio online sia il più affidabile, descrittivo e professionale possibile.

Un'esperienza che dipende da fattori tecnici

Anche se il commercio elettronico è accessibile ovunque dove è permessa una connessione a Internet, questo vantaggio lo rende purtroppo dipendente da certe difficoltà tecniche. Non sarete mai completamente al sicuro da un'interruzione della rete, da un'interruzione di corrente, da bug o, in un caso estremo, dall'hacking.

Ancora una volta, vi consigliamo di delegare queste responsabilità a professionisti IT su cui potete contare.

Infine, come risultato della facilità di accesso, il commercio online vi mette in un ambiente competitivo molto più duro. È più difficile distinguersi. I profitti possono essere lenti ad arrivare. Dovrete quindi raddoppiare i vostri sforzi per innovare, fare pubblicità e rendervi più visibili e accessibili degli altri.

In breve, il business online è complicato da impostare, soggetto a una vasta concorrenza e dipendente da un buon sistema informatico.

Quali sono i lavori nell'e-commerce?

Come abbiamo detto, l'e-commerce ha rivoluzionato il marketing internazionale. Infatti, è la fonte di un fiorente mercato del lavoro in quanto fiorisce. Il settore del commercio elettronico è un campo professionale in rapida crescita.

Quali studi per fare e-commerce?

In Francia, ci sono diversi programmi di istruzione superiore che permettono di specializzarsi nell'e-commerce.

La prima opzione è la Licence Professionnelle, ottenuta in Bac +3. Come licenze professionali, questi corsi si svolgono in un'istituzione pubblica, in questo caso una scuola superiore, un IUT o un'università. Questi diplomi sono disponibili in diverse città sparse nella Francia metropolitana. Tra questi:

  • La laurea in e-commerce e marketing digitale
  • La specialità di Licence commerce Marketing dei servizi e delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (abbreviato in "ICT").
  • Il web marketing di Bachelor
  • Il commercio elettronico degli scapoli
  • La laurea in marketing e comunicazione digitale
  • E altri, poiché i nomi e le specifiche possono variare a seconda della scuola.

I titolari di una licenza o di un bachelor possono approfondire gli studi di e-commerce integrando un corso di 5 o 6 anni bac +5 o 6 anni bac. Di nuovo, ce ne sono diversi.

Tra i diplomi pubblici:

  • Il maestro del commercio elettronico
  • Il Master in web marketing ed e-commerce, chiamato anche Master in digital marketing ed e-commerce
  • Il Master in marketing digitale con specializzazione in E-commerce o Vendite

Tra i diplomi privati:

  • Master in marketing digitale e gestione dell'e-commerce
  • Il Master in business, management e imprenditorialità

Quali sono le opportunità per gli studi di e-commerce?

Il mercato del lavoro nell'e-commerce è in piena espansione. Molte posizioni sono disponibili con lo sviluppo dell'e-commerce.

Bisogna fare una distinzione tra i lavori tecnici nell'IT e nel web e i lavori nel commercio e nel marketing.

I lavori tecnici come gli sviluppatori web o i web designer sono legati alla progettazione e alla manutenzione del sito web di un'azienda. Le professioni di marketing sono responsabili di tutto il resto. Tra questi ci sono:

  • Il responsabile del web marketing. Il suo ruolo è quello di assicurare la creazione di valore per l'azienda. Per fare questo, cerca di aumentare il traffico del sito, aumentare le vendite e la fedeltà dei clienti.
  • Il responsabile dei contenuti del marchio. Il suo ruolo principale è quello di attirare nuovi clienti. Implementa strategie pubblicitarie e si occupa del contenuto del sito: scrittura, contenuti video, estetica del sito, ecc.
  • Il manager SEO. Il suo ruolo è quello di ottimizzare la visibilità del sito nei motori di ricerca.
  • Il responsabile della comunità. Si occupa del contatto con la comunità fedele del marchio: il suo ruolo è quello di rispondere alle loro domande e promuovere l'azienda ai potenziali clienti futuri.
  • L'analista di e-commerce. Interpreta i dati di mercato per permettere al suo team di stabilire le migliori strategie possibili.
  • Il responsabile del progetto e-commerce. È responsabile del coordinamento della sua squadra. Deve anche essere in grado di consigliarli: versatile, questa posizione richiede esperienza. È spesso percepito come uno sviluppo di carriera.
  • E molti altri.

C'è una vasta gamma di lavori nell'e-commerce. Inoltre, è in costante evoluzione.

Come iniziare a vendere online?

Ci saranno molti ostacoli da superare. Ecco alcune chiavi per aiutarvi ad iniziare.

Esistono molti programmi software per assistervi nella creazione del vostro sito di e-commerce. Possono essere divisi in due categorie:

  • CMS (sistema di gestione dei contenuti). Sono software open source gratuiti, personalizzabili, ma senza assistenza: l'hosting e la manutenzione devono essere fatti da voi.
  • Piattaforme SaaS ("Software as a Service"). Questi software offrono soluzioni di manutenzione in cambio di un abbonamento. Tuttavia, la personalizzazione è limitata.

Quali sono gli strumenti per sviluppare il tuo sito e-commerce?

Di seguito, alcuni dei software utilizzati per creare un sito di e-commerce:

  • WordPress, il CMS più comune. È noto per la sua facilità d'uso.
  • Magento, un CMS molto sobrio e di difficile accesso. È comunque noto per i suoi parametri molto completi.
  • Prestashop, il CMS n°1 sul mercato francese. La versatilità delle sue funzionalità ha fatto il suo successo.
  • Shopify, una piattaforma SaaS nota per la sua facilità d'uso e i suoi modelli offerti in cambio di un abbonamento mensile.

Altri strumenti vengono ad aiutarvi nella creazione del vostro sito web. Eccone una selezione:

  • Google Analytics, che fornisce informazioni dettagliate sul traffico del tuo sito.
  • SEMRush, un assistente ideale per il SEO.
  • Buffer, uno strumento per automatizzare le tue pubblicazioni sui social network.
  • Pixabay, un fornitore di immagini royalty-free.
  • Mailchimp, uno strumento di e-mailing completo e facile da usare.

L'avrete capito, c'è una grande quantità di strumenti per permettervi di creare un sito di e-commerce. Si noti che molti di essi sono gratuiti.

Come scegliere i tuoi partner?

Per cominciare, potete rivolgervi a un'agenzia di e-commerce che vi aiuterà a fornire le competenze necessarie per sviluppare il vostro e-commerce. Un'agenzia può aiutarvi a stabilire una strategia di comunicazione, sviluppare il vostro sito web, trovare il suo design, organizzare il suo referenziamento, ecc. Questo può essere un eccellente ritorno sull'investimento.

Una volta creato il tuo business, dovresti pensare alla partnership. Si tratta di stabilire relazioni "B2B": business to business. Il mondo dell'e-commerce è molto competitivo: dovrai trovare degli alleati, ma dovrai trovare quelli giusti.

La partnership è uno scambio reciproco tra due aziende per migliorare i loro risultati. Di solito, i migliori partner sono aziende che sono simili alla tua, sia in termini di prodotti offerti che di dimensioni.

Conclusione

La partnership online si basa sulla visibilità. Facendosi pubblicità a vicenda ai loro clienti, le aziende raddoppiano la loro visibilità. Questa potente strategia di marketing permette di trovare rapidamente nuovi clienti, a condizione che non vengano abusati.

Altrimenti, la partnership può consistere in uno scambio di servizi. Per esempio, alcune aziende decidono di cofinanziare i loro costi per ridurre le loro spese.

Ti consigliamo di pensare alla tua strategia di partnership non appena lanci il tuo e-commerce: è un modo per liberarti dalla concorrenza e per crescere più velocemente aumentando il tuo tasso di conversione.

Alcune realizzazioni che potrebbe ispirarti

Una deliziosa selezione delle ultime creazioni delle nostre agenzie

Consultoría SEO para Bralo
Consultoría SEO para BraloDa Comunicare Marketing 360Altri
Ecommerce para Oferta Farma
Ecommerce para Oferta FarmaDa Comunicare Marketing 360Altri
Web para Shopviviandco
Web para ShopviviandcoDa Comunicare Marketing 360Altri
ecommerce para Kottao
ecommerce para KottaoDa Comunicare Marketing 360Altri
SEO y SEM para Caetano Fórmula Galicia
SEO y SEM para Caetano Fórmula GaliciaDa Comunicare Marketing 360Automobilistico
SEM para EsaludPlus
SEM para EsaludPlusDa Comunicare Marketing 360Altri

Migliaia di aziende utilizzano Sortlist

YaleBaxterInbevZespriBoschWwfMtvNew balanceGskStihlPink lady

Altri argomenti che potrebbero interessarti

Pubbliche Relazioni (PR)CopywritingApplicazione MobileCreazione di siti webBranding & PosizionamentoFotografiaPubblicitàStrategia di contenutoErgonomia (UX/UI)Strategia digitaleFilmMotion DesignGraphic DesignApplicazione webSocial Media3DPubblicità onlineE-mailingSEOEventoGamingConsulenza datiInnovazioneWeb analytics/Big dataMedia Planning

Scopri le migliori E-Commerce agenzie in Italia

Non c'è niente di peggio che non trovare quello che ti serve. Questo non succederà su Sortlist. Dalle grandi città ai piccoli paesi, abbiamo più di 80.000 agenzie in tutto il mondo.

Vedi E-Commerce agenzie

Lavori in un'agenzia?

Unisciti alla più grande comunità di esperti

Unisciti a noi ora
Iscriviti a Sortlist come agenzia
Eccellente
Basato su 428 recensioniTrustpilot

Scegli Sortlist per il tuo prossimo progetto!

Semplifica il tuo processo di ricerca e trova l'agenzia fatta per te.

Trova la mia agenzia
Sfoglia la lista delle agenzie Sortlist